Un Convegno…… Una Mostra…… Un Libro

Comunicazioni

“per lo quale fallimento di Bardi e Peruzzi, Acciaioli…..fu alla nostra città di Firenze maggior rovina e sconfitta”.

Cominciamo dal fondo con una citazione tratta dalla Cronica del Villani che Lorenzo Tanzini inserisce nel suo nuovo libro. Sì perchè la scorsa settimana è uscito il libro che riportiamo in fotografia dal titolo: “1345 La Bancarotta di Firenze” . Si tratta di un affresco preciso, magistrale, del momento storico a cavallo della metà del XIV secolo in cui si dispiegò la più grave bancarotta finanziaria dei mercatanti fiorentini con i fallimenti susseguenti l’uno all’altro dei più importanti “Banchi” della città. Un libro da leggere con attenzione per scoprivi in controluce molte delle ragioni di una crisi che si potrebbe benissimo paragonare a quella che abbiamo vissuto nel 2008 a cominciare da quella “mancanza di fiducia” nei banchieri che fu determinata dalla rovina di tanti piccoli proprietari che avevano affidato le loro sostanze ai grandi che ora non potevano restituire quanto dai primi avuto in prestito. Ma il libro esercita, fra gli altri, anche un motivo di interesse legato alla valutazione che Tanzini compie sulle misure e sui comportamenti che vennero presi dai privati e dal Comune e che portarono in breve tempo ad una ripresa vigorosa dell’economia fiorentina che permise alla città di rifiorire e di dare l’avvio alla meravigliosa stagione del Rinascimento.

Siamo partiti da questa indicazione sul libro anche per sottolineare l’attività davvero intensa che il Professore dell’Università di Cagliari, nonchè Presidente dell’Accademia Valdarnese del Poggio, riesce a sviluppare.

dav

In questa ultima veste Lorenzo Tanzini ha presentato, proprio Venerdì 16 Febbraio, un Convegno nella Sala Grande dell’Accademia sull’età del Granducato Lorenese in Valdarno estremamente interessante e seguita da un folto  pubblico che ha visto gremire la sala come le nostre fotografie documentano.

In questa occasione, come saprete, anche la nostra Organizzazione ha partecipato con la realizzazione di una mostra fotografica sulle residenze signorili e le fattorie presenti nell’età lorenese. Anche questa iniziativa ha riscosso il gradimento del pubblico e ha visto il nostro impegno sottolineato più volte dai relatori del convegno.

dav

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *