LA CARTA DEL PRATOMAGNO

Comunicazioni

In queste settimane le amministrazioni comunali che confinano nel Pratomagno, Catturasia del versante valdarnese che di quello casentinese e moltissime organizzazioni che in qualche modo su di esso lavorano o compiono la loro attività, sono chiamate a accogliere e condividere la “CARTA  DEI VALORI DEL PATOMAGNO”, un documento che ha posto la “nostra” montagna al centro dell’attenzione delle popolazioni che l’abitano e la circondano.

Si sono tenuti già due convegni, il primo a Raggiolo, il secondo a Loro Ciuffenna, molto partecipati, durante i quali è stata letta, commentata e modificata la “Carta”. La versione ufficiale viene presentata alla condivisione di tutti coloro che vogliono impegnarsi per  la valorizzazione del Pratomagno.

Il Primo articolo della Carta recita:

Il Pratomagno unisce le nostre comunità dal punto di vista sociale, culturale, economico e spirituale. Le popolazioni residenti riconoscono al Pratomagno un ruolo centrale per la qualità della loro vita e si impegnano pertanto a condividere gli sforzi per preservarlo e svilupparlo, perseguendo i principi della sostenibilità ambientale e della solidarietà fra gli abitanti. I sottoscrittori di questa Carta, di cui la Premessa è parte integrante, si impegnano ad essere ricercatori del dialogo e agenti della salvaguardia del paesaggio e del patrimonio del Pratomagno, nel rispetto ed in continuità con la storia, i caratteri ed i valori ereditati dal passato.

LA NOSTRA SEZIONE NELLA RIUNIONE DI CONSIGLIO DEL 13 GENNAIO 2016 HA SOTTOSCRITTO LA  CARTA DEI VALORI DEL PRATOMAGNO E HA COMUNICATO ALLE AUTORITA’ COMUNALI PREPOSTE ALL’ORGANIZZAZIONE LA PROPRIA PARTECIPAZIONE ALLE AZIONI PREVISTE PER LA VALORIZZAZIONE ED ALLA SUA TUTELA.

Crediamo che tutti, soci o meno, debbano prendere visione di questo importante documento.

Download (PDF, 211KB)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *