Percorso trekking: Pian di Sco’ (Casa Biondo) – Gastra – Oratorio di Ponticelli – Menzano

Percorsi Trekking Valdarno

Percorso ad anello con partenza dall’abitato di Casa Biondo (423 mslm), nel comune di Pian di Scò ai piedi del Pratomagno.

Punto di partenza e di arrivo : Casa Biondo

Lunghezza sentiero : 17km (circa)

Zone attraversate : Menzano, Casa Gualtiere, Gastra, La Pecoraccia, Poggio della Regina, Oratorio di Ponticelli

Punti di interesse : terrazzamenti di oliviPoggio della Regina, Casa Biondo

Percorso : E

Descrizione :

Si segue il percorso Cai n° 19, che collega Pian di Scò al Varco di Gastra (1393 mslm). Dalla bellissima chiesetta si sale fra dei terrazzamenti di olivi, dopo vari tornanti si lascia la strada asfaltata ( 480 mslm) che a sin. prosegue per Menzano e si prende in piano una strada sterrata che si mantiene a mezza costa nella valle del torrente Resco. Man mano che si sale un bosco di latifoglie prende il posto degli olivi e un cancello chiude il transito al passaggio delle macchine. Passato casa Gualtiere (575 mslm) su ponticelli in pietra si attraversa un paio di volte il Resco per trovare una capanna in muratura, utile in caso di ricovero. Salendo incontriamo degli strati di roccia a sbalzo molto caratteristici. Attraverso un castagneto, con esemplari secolari, arriviamo a Gastra (913 mslm) grande costruzione in pietra ormai abbandonata, in origine un antico monastero. Superato il fabbricato giriamo a sin. e proseguiamo a dritto lasciando il sentiero n° 19 che a des. sale ripidamente verso il Varco di Gastra. Superata casa La Pecoraccia (983 mslm)  la strada diventa un viottolo di bosco, tra vegetazione (faggi abeti ginestre) ci conduce all’innesto con stradella forestale (990 mslm) proveniente dal Monte Acuto (1131 mslm) punto panoramico sul Valdarno. Giriamo a sin. in ripida discesa per stradella sterrata molto sconnessa e dopo poche curve troviamo davanti a noi  il bellissimo panorama sul Poggio della Regina, monte che noi aggireremo ma consigliabile da raggiungere per il panorama e i ruderi del castello che si possono godere. Superata una fitta abetina arriviamo all’Oratorio di Ponticelli. Se l’origine di Ponticelli, come luogo sacro, è tuttora incerta, ne è chiaro invece lo sviluppo come luogo di culto e devozione alla Vergine Maria. Possiamo far risalire la costruzione intorno al XVI-XVII secolo. Dietro la chiesa c’è la possibilità di rifornirsi di acqua da una vena proveniente dalla montagna. Torniamo, per alcune centinaia dimetri in salita, sui nostri passi fino ad imboccare sulla destra una stradella molto panoramica ma  molto sconnessa, che in ripida discesa ci conduce prima alla torre di Menzano ed infine a Casa Biondo punto di partenza.


Anello Casa Biondo Gastra Ponticelli

Tagged