IL RODO

Le Ricette di Daniela Notizie

Cari soci CAI, oggi più che una ricetta vi consiglierò un condimento che si può utilizzare per tante pietanze. Questo condimento me lo ha insegnato il mio grande zio Mario, che da buongustaio ha portato con sé dalle sue origini campane

Fare un trito con i seguenti ingredienti: aglio, prezzemolo, origano, peperoncino, limone strizzato, pan grattato, sale e pepe. Il piatto forte dello zio Mario era il coniglio al rodo mettendo in una teglia da forno uno strato di patate a fette e sopra il coniglio a pezzi, condire con il rodo e poi un altro strato di patate e sopra ancora il trito e infine irrorare di olio e mettere in forno a 180° per un’ora, se le patate si seccano aggiungere un po’ di acqua. Questo condimento si può usare anche con il pollo e soprattutto con il pesce.

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è Cattura-5.jpg

E’ buonissimo se si fa con il baccalà ammollato e patate, ma diventa squisito anche se si condisce qualsiasi tipo di pesce, filetti in genere ma anche totani, cozze, cappesante sempre da fare in forno gratinate. Tutte le volte che il mio zio faceva il rodo non rimaneva niente nella teglia perché tutti i commensali facevano il bis! Provatelo anche con l’agnello per Pasqua e a tal proposito vi faccio i miei migliori auguri di pace e serenità! Ciao e …alla prossima camminata!!!

La vostra Daniela Venturi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *