Fiori dei Monti Sibillini

Fiori & Funghi Notizie

peoniaPeonia selvatica: appartiene alla famiglia delle Paeoniaceae e il suo nome scientifico è “Paeonia officinalis”. Ѐ una pianta bellissima, perenne e con portamento eretto, alta in genere fino a 60 cm, ma che alcune volte può raggiungere altezze fino a 120 cm. Presenta un rizoma legnoso con tuberi sotto terra molto profondi. La pianta è imponente e presente in alcune zone dell’arco alpino e appenninico; sta diventando sempre più rara perché in un passato-recente c’è stata una raccolta indiscriminata dei fiori, impedendo così la formazione dei semi e la proliferazione della pianta: per questa ragione è protetta in modo assoluto. Il fiore, dal profumo poco gradevole è unico e molto appariscente sia per le dimensione (da 2 a 10 cm) che per il colore dei petali che varia dal rosso cremisi al rosa acceso. Fiorisce da maggio a Giugno a secondo l’altezza. Nei Monti sibillini si trova soprattutto in Val Canatra e nelle pendici del Monte Lieto.

fiordalisoFiordaliso: la pianta appartiene alla famiglia delle Asteraceae e il nome scientifico è “Cyanus Segetum”, il nome Cyanus deriva dalla parola greca Kyanos (sostanza colore blu azzurro), il nome Segetum deriva dalla parola latina “segetis” (dei campi di grano- seminato) come riferimento al suo abitat più usuale che sono i campi di cereali. Ѐ una pianta annuale che supera la stagione avversa sotto forma di seme. Il blu intenso dei capolini di fiordaliso era nel passato una visione comune nei campi di cereali, ma ora è diventata “rara” perché considerata una “malerba da estirpare”. Resiste molto bene nei Monti Sibillini, soprattutto nel Piano Grande nella cui fioritura estiva il fiordaliso è uno dei componenti più belli e romantici. Cresce nell’Asia Occidentale da cui è originaria e nel bacino orientale del Mediterraneo e può nascere fino ad una altezza di 1600 m, fiorisce da Giugno a Settembre.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *