Anello – Vaggio – Nocellino – Merenzi – San Siro – Cascia – Ostina

Percorsi Trekking Valdarno

Si parte dal parcheggio di Vaggio per questo anello di full immersion nelle “Balze” di Reggello ma non si dimentichino gli altri punti interessanti del percorso.

 

 

 

Punto di partenza e di arrivo: Vaggio (Reggello)

Lunghezza percorso: 15 chilometri

Dislivello: 350 mt

Zone attraversate : Colline a sud di Reggello

Punti di interesse : Le Balze, San Siro, Pieve di San Pietro a Cascia, Ostina.

Difficoltà percorso : E

Descrizione :

Da Vaggio si inizia passando dal fianco destro della chiesa che è posta proprio in curva sulla provinciale. Si procede su stradella sterrata che costeggia una serie di “balze” molto scenografiche in un alternarsi di piccole salitelle e rapide discese. Saliamo su di un varco e scendiamo dall’altra parte raggiungendo un ponticello sul Rio di Luco. Volgendo a sinistra attraversiamo un bellissimo anfiteatro naturale in località Gretaio. Giunti alla fine della piccola valle occorre arrampicarsi sulla Balza per raggiungere, in un sentiero stretto e in parte scosceso, la località di Ricchiartoli. Lasciamo la stradella che in seguito ci porterà in salita a Merenzi per giungere in breve in un anfiteatro molto bello,con una parete  spettacolare di sabbia, alle spalle di una casa colonica. Tornati sui nostri passi ricominciamo verso sinistra la strada sterrata che in salita ci conduce a Merenzi. Arriviamo cioè al livello del  pianoro sedimentato al tempo del lago pliocenico, lo stesso dove sono posizionati i moderni abitati. In breve raggiungiamo la chiesa medievale di San Siro e, dopo poche centinaia di metri, passando dalla strada asfaltata e superando due rotonde, la Pieve di San Pietro a Cascia. Dopo la visita obbligatoria alla Pieve, una delle più belle del Valdarno, riprendiamo la strada appena percorsa ma, dopo alcune centinaia di metri, volgiamo a sinistra per una stradella bianca che ci permetterà di non transitare per la provinciale. Raggiungiamo cosi la strada asfaltata che conduce a Ostina. Raggiungiamo l’abitato e la chiesa, intitolata a San Tommaso, in passato fatta oggetto di devozione popolare per delle presunte visioni mariane. Girando intorno al fabbricato posto dietro alla chiesa imbocchiamo una strada strerrata che ci conduce ad un sentiero che scende dalla Balza per raggiungere il nostro punto di partenza a Vaggio affiancando, verso la fine del percorso, ancora delle spettacolari “torri di sabbia”.

 


 

Anello Vaggio Nocellino Merenzi San Siro Cascia Ostina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *