Anello Terranuova Bracciolini – Buca delle Fate – Montemarciano – Penna – ( Le Balze )

Percorsi Trekking Valdarno

Un percorso affascinante che ci fa passare in uno dei punti più belli delle “Balze” e nello stesso tempo permette di rendersi conto, specialmente dopo le abbondanti piogge di questa primavera 2013, della estrema vulnerabilità di questo territorio e della sua precarietà statica che ne è la bellezza ed il dramma allo stesso tempo.

 

Terranuova Montemarciano Penna1

Terranuova Montemarciano Penna2

 

 

 

 

 

 

Punto di partenza e di arrivo: Terranuova Bracciolini

Lunghezza sentiero : 17,5 (chilometri (circa)

Dislivello: 250 mt (circa)

Zone attraversate : Colline tra Terranuova e Loro Ciuffenna

Punti di interesse : Terranuova BraccioliniLe BalzeMontemarcianoSantuario della Madonna delle GrazieCastello della Penna

Difficoltà percorso : E

Descrizione :

Si parte dal centro di Terranuova (150 mslm) e, usciti dalla parte verso il Pratomagno, dopo poche centinaia di metri sulla strada per Loro, si entra in una sterrata sulla sinistra ed in breve, dopo essere passati dietro la Villa Riposo, si sale proseguendo  la stradella che porta sulle balze dietro alla chiesa di  Pennina (250 mslm). Qui ci si avvede subito della precarietà del terreno, una piccola frana ci rende difficile il salire gli ultimi metri che ci permettono di arrivare al pianoro soprastante da dove, percorrendo una stradella poderale, si arriva alla provinciale delle cave in località “Cavarello”. Percorriamo la strada delle cave su asfalto, poichè non c’è altro modo, per circa due chilometri, tra due versanti di balze che evidenziano le numerosissime frane che le hanno punteggiate negli ultimi mesi, fino ad arrivare alla deviazione della stradella sterrata che appare chiusa da una sbarra di ferro (170 mslm). Aggirata la quale entriamo nella “Buca delle Fate”, come detto uno dei luoghi più belli delle “Balze”. Lo percorriamo tutto fino in fondo perchè sulla destra ci attende un guado sul torrente che scende da Montemarciano e quindi una impegnativa salita, breve ma ripida  , che ci riporta sul pianoro alle porte di Montemarciano (290 mslm). Raggiunta la strada Setteponti ci volgiamo ancora a destra per la strada sterrata che passa sotto il Ristorante “La Cantinella, facendo attenzione a non recare disturbo dal momento che siamo in una proprietà privata. L’ingresso è consentito a patto di rispettare il luogo. E’ interessante passare di lì dal momento che si può ammirare la fonte medioevale del vecchio Castello di Montemarciano e si possono apprezzare le fondamenta del vecchio ponte levatoio e del basamento delle mura castellane che sorreggono la “Porta Campana”. Riguadagniamo la Setteponti per ammirare l’ Oratorio della Madonna delle Grazie con le sue opere d’arte e quindi, passeggiando su strade poderali ci portiamo in prossimità di Loro Ciuffenna, dove percorriamo una stradella sterrata che corre parallela allo “stradone” asfaltato. Giungiamo al Castello della Penna (200 mslm), facendo attenzione ad una strettoia nel sentiero nelle vicinanze dell’abitato, dal momento che anche questo è stato interessato al movimento franoso e risulta a strapiombo su di una fossa profonda una cinquantina di metri.  Dal Castello, dopo averne assaporata l’atmosfera ed il paesaggio della vallata ed essersi ripromessi di sostare, magari alla prossima occasione, al suo apprezzato ristorante, scendiamo per una stretta selice che ci conduce alla strada che collega Terranuova a Loro Ciuffenna. La attraversiamo in località “Penna Bassa” per raggiungere, passando a fianco della chiesetta della Penna, il quadrivio delle “Quatrtro Strade” dove imbocchiamo il Sentiero CAI N° 39 che ci riconduce nel centro di Terranuova.


 

Terranuova-Le-fate-Montemarciano-La-Penna1