Anello Pieve di Sietina – Poggio al Pino – Busseto – San Martino Sopr’Arno –

Percorsi Trekking Valdarno

Un percorso molto interessante dal profilo storico e da quello paesaggistico con ampie vedute sul territorio di Arezzo e su un Arno che non ti aspetti. Un sentiero che noi inseriamo nel Valdarno anche se si svolge interamente nel Comune di Capolona. Se date uno sguardo alla carta geografica vi accorgerete però che la nostra collocazione, sebbene scorretta dal lato amministrativo, ha dei motivi logici ben comprensibili.

Anello Sietina Busseto San Martino sopr'Arno

 

 

 

 

 

 

 

Punto di partenza e di arrivo: Pieve di Sietina

Lunghezza sentiero : 13,5 (chilometri (circa)

Dislivello: 400 mt (circa)

Zone attraversate : Colline intorno Capolona

Punti di interesse :Pieve di Sietina – Busseto – San Martino Sopr’Arno

Difficoltà percorso : E

Descrizione :

Si parte dalla Pieve di Sietina (248 mslm), Pieve pochissimo conosciuta e che invece, ai meno frettolosi che si sono interessati come farla aprire presso il Comune di Capolona, riserverà la meraviglia dei suoi tesori interni. Lasciata la Pieve si imbocca una stretta strada poderale prima sfaltata e quindi cementata che, superato l’agglomerato di Figline, porta alla Casa (328 mslm), una casa colonica, che lasciamo proprio davanti  al cancello, per cominciare a salire sul Monte Altuzzo (446 mslm)che raggiungiamo  sempre per tratturo di bosco. Dopo essersi voltati spesso per ammirare il panorama sulla piana di Arezzo volgiamo quindi a sinistra verso Busseto, un agglomerato di case che meriterebbe una piccola indagine dal momento che evidenzia delle abitazioni con segni architettonici tipici che vanno dal ‘400 al ‘6/’700. Sempre per stardelle poderali e sentieri di bosco ci portiamo verso la strada asfaltata che da San Martino raggiunge Casavecchia, sempre nel comune di Capolona. Volgendo spesso lo sguardo verso il panorama e raggiunta la strada volgiamo a destra verso San Martino dove, se non abbiamo fretta entriamo in paese e visitiamo il ponte romanico. Comunque da San Martino andiamo ad imboccare il sentiero CAI N° 42 che costeggia l’Arno quando questo, con una grande ansa, volge il suo corso a settentrione,  in un tratto bellissimo del fiume che ci apparirà ora impetuoso e  torrentizio oltreché molto naturale, come forse non lo vediamo neanche nel passaggio dalle vicine “gole dell’Inferno” sotto Laterina. In breve raggiungiamo la Pieve di partenza dove avevamo lasciato i mezzi di trasporto.

Anello Pieve di Sietina Monte altuzzo Busseto San Martino